CARE - Catalogo di Azioni ben descritte Rivolte all'Equità
Il catalogo identifica, dissemina e facilita la trasferibilità di esperienze di promozione e prevenzione della salute caratterizzate da un'esplicita attenzione al contrasto delle disuguaglianze.
Le esperienze sono descritte in schede sintetiche che è possibile selezionare a partire dalla tabella sottostante o dalla casella di ricerca guidata.

Tutorial


Area tematicaTarget
Bambini (di età 0-18 anni)Persone anzianeMigranti/gruppi etniciDonnePersone con disabilitàTutta la popolazione di un' area/quartiere/cittàLavoratori per la comunità/assistenti socialiStaff del comuneAltri target
Approccio integrato di promozione della salute a livello locale o nazionale268151182311812
Attività fisica964438323
Consumo: cibo e dieta sana921205105
Pianificazione e controllo urbano947639433
Spazi verdi535425121
Trasporto pubblico323214131
Pedonalità332236141
Scuole salutari1311102225
Sviluppo precoce del bambino31047015215
Casa334336321
Coesione sociale, capitale sociale149119815656
Rischi Ambientali524214312
Riduzione della povertà643244223
Gruppi di popolazione vulnerabili3011138111910517
Altri temi200100002

RICERCA GUIDATA

AREA TEMATICA :
TARGET :
 
 
Ricerca per parole libere :
Si consiglia di usare pochi termini, di non usare congiunzioni, preposizioni o articoli.
I termini saranno ricercati nei campi titolo, descrizione e parole chiave.
 
Documenti selezionati : 13
Cancella la selezione
Torna alla ricerca


🔵
At Home/Chez Soi
Titolo originale: At Home/Chez Soi
Descrizione dell'intervento: Nel 2008, il governo federale ha investito 110 milioni di dollari per un progetto dimostrativo di ricerca della durata di cinque anni volto a generare conoscenze sugli approcci efficaci per le persone affette da gravi malattie mentali e senza tetto in Canada. In risposta, la Mental Health Commission of Canada (MHCC) e gruppi di stakeholder in cinque città (Vancouver, Winnipeg, Toronto, Montréal e Moncton) hanno implementato un trial pragmatico, randomizzato e controllato di HF. Il progetto, chiamato At Home/Chez Soi, ha avuto lo scopo di aiutare a identificare cosa funziona, a quale costo, per chi e in quali ambienti. Scopo del progetto, che si è svolto dal 2009 al 2013, è stato quello di fornire un sostegno pratico e significativo ai soggetti senza fissa dimora e con problemi di salute mentale, garantendo ai senzatetto l'accesso immediato ad alloggi sovvenzionati, insieme ad altri aiuti.
At Home/Chez Soi è un adattamento canadese basato sul modello Housing First (HF). Il progetto ha cercato di determinare se l'approccio Housing First funziona in Canada e, in caso affermativo, per chi e a quali costi.
Luogo dove è implementata la pratica: Canada
Parole chiave: disagio psichico, homeless, senzatetto, edilizia popolare, supporto economico
Visualizza scheda completa


🤩 🤩 🤩 10/12
Buckle Up Safely
Titolo originale: Buckle Up Safely
Descrizione dell'intervento: Buckle up safely è un intervento educativo volto ad aumentare l'uso dei sistemi di protezione dei bambini di età prescolare che viaggiano su un autoveicolo. Lo studio è condotto da un team di ricerca della divisione infortuni del George Institute and School of Public Health, dell'Università di Sydney. Il programma è costituito da: un workshop dai contenuti educativi indirizzato agli educatori dei centri per l’infanzia; materiale cartaceo informativo dal taglio didattico in inglese e tradotto in altre 6 lingue da esporre e distribuire; sessioni informative per i genitori; fornitura di seggiolini a prezzo ridotto e di voucher gratuiti, per controllarne la corretta installazione. Questo approccio integrato mira a convincere le famiglie dei vantaggi nell'uso di sistemi di protezione per bambini, fornire informazioni sul sistema di protezione adatto a ciascun bambino e motivare le famiglie a cambiare il modo in cui i bambini viaggiano in auto.
Luogo dove è implementata la pratica: Australia
Visualizza scheda completa


🔵
Centro per la promozione della salute
Titolo originale: Health promotion centre
Descrizione dell'intervento: I centri per la promozione della salute (Health promotion centres - HPC) fanno parte dei centri di assistenza sanitaria primaria in tutta la Slovenia. Il loro ruolo principale è fornire interventi sugli stili di vita per contrastare i principali fattori di rischio delle malattie non trasmissibili, combinando approcci individuali e di popolazione. Gli HPC integrano attività precedentemente disperse nei centri di assistenza sanitaria, inclusa l'assistenza infermieristica di comunità. Tra il 2013 e il 2016, è stato sperimentato un nuovo modello (proseguito nel periodo 2017-2020), per garantire l'integrazione di differenti servizi indirizzati ai gruppi più vulnerabili. Il nuovo ruolo degli HPC è creare partnership con gli stakeholder chiave, inclusi i servizi sociali e le organizzazioni non governative (ONG), per migliorare la salute a livello di comunità. Sono stati istituiti team di promozione della salute per preparare strategie locali e piani di azione che rispondano alle esigenze dei diversi gruppi di popolazione, riducendo in questo modo le disuguaglianze di salute.
Luogo dove è implementata la pratica: 25 comunità locali in Slovenia
Parole chiave: prevenzione, benessere, soggetti vulnerabili
Visualizza scheda completa


🤩 🤩 7/12
Comuni per la salute della Comunità Valenciana: XarxaSalut
Titolo originale: Municipalities for health of the Comunitat Valenciana: XarxaSalut
Descrizione dell'intervento: XarxaSalut è la rete dei comuni della Comunità Valenciana che ha aderito al 4° Piano sanitario. Il programma è il risultato di una strategia politica per individuare i determinanti della salute e usa un approccio di salute in tutte le politiche, favorendo la collaborazione tra le diverse parti interessate per promuovere la salute. Per favorire l'implementazione del programma, XarxaSalut ha elaborato quattro linee guida per istituzioni, operatori sanitari e comunità. In questo contesto sono stati attivati corsi di formazione per gli amministratori locali e professionisti della salute.
Le attività sono strutturate in cinque fasi. Per ogni fase, sono stati descritti obiettivi, attività e una breve valutazione.
- Prima fase: il comune si unisce al programma per attuare azioni comunitarie per la salute.
- Seconda fase: nomina del rappresentante municipale e costituzione di un gruppo di lavoro (spazio di partecipazione).
- Terza fase: analisi della situazione sanitaria e mappa delle risorse sanitarie comunitarie - azioni prioritarie di promozione della salute.
- Quarta fase: progettazione e attuazione delle azioni.
- Quinta fase: valutazione, torna alla terza fase
Luogo dove è implementata la pratica: Valencia, Spagna
Parole chiave: pianificazione, comunità, inclusione
Visualizza scheda completa


🔵
Indicatori di equità della salute urbana
Titolo originale: Spatial Urban Health Equity Indicators (SUHEI)
Descrizione dell'intervento: Le differenze spaziali nelle condizioni ambientali urbane contribuiscono alle disuguaglianze sanitarie all'interno delle città. Gli studiosi, pertanto, rilevano la necessità di nuovi indicatori di equità della salute urbana che consentano di monitorare le disuguaglianze di salute nel luogo e nel tempo, in particolare all'interno di un quartiere della città. Per questo motivo è stato sviluppato SUHEI: Indicatori di Equità della Salute Urbana Spaziale, elaborato per il caso studio della città di Dortmund in Germania. SUHEI identifica gli indicatori dei fattori determinanti per la salute, lo stato e l'esposizione.
I fattori determinanti, che emergono su varie scale, da quella nazionale a quella sublocale, rappresentano fattori che motivano e spingono i processi ambientali o sociali coinvolti, come l'aumento della densità del traffico, la spesa pubblica o lo sviluppo urbano.
Gli indicatori di stato, che riflettono lo stato attuale, mappano i fattori di stress ambientale e le risorse concrete (oneri e benefici), così come le variabili rilevanti del contesto sociale, sia a livello di città che di quartiere.
Gli indicatori di esposizione mettono in relazione lo stato dell'ambiente con gli indicatori del contesto sociale, al fine di individuare spazialmente le disuguaglianze sanitarie, ad esempio, i quartieri in cui un alto livello di impatto acustico corrisponde a una quota sproporzionatamente più elevata di disoccupati o di abitanti svantaggiati.
Gli indicatori di esposizione, mappati a livello di quartiere, hanno lo scopo di guidare i pianificatori nell'identificazione dei punti in cui è necessario intraprendere azioni specifiche, mentre gli indicatori di stato e i determinanti aiutano a definire il tipo di misure da adottare.
Luogo dove è implementata la pratica: Olanda, Germania. Caso studio Dortmund
Parole chiave: monitoraggio, pianificazione urbanistica, città sane, determinanti di salute, ambiente urbano,
Visualizza scheda completa


🔵
Mallu does the Rounds
Titolo originale: Mallu does the Rounds
Descrizione dell'intervento: “Mallu does the Rounds” è un servizio itinerante di assistenza sociale e sanitaria rivolto ai residenti geograficamente esclusi nelle zone rurali della Finlandia. Il programma è stato creato per rispondere all’esigenza di fornire un’assistenza efficace dal punto di vista dei costi agli abitanti delle zone rurali , migliorando il loro accesso ai servizi medici. Gli obiettivi specifici del servizio mobile sono i seguenti:
-Rispondere alle esigenze di gruppi vulnerabili o isolati (ad esempio gli anziani) che vivono troppo lontano dai servizi,
-Ridurre l'esclusione sociale e la povertà rurale sviluppando servizi di base in località remote,
-Migliorare la salute e il benessere dei residenti,
-Raccogliere informazioni vitali sulle esigenze sanitarie rurali, per sostenere le future politiche sanitarie rurali.
Il progetto pilota Mallu does the Rounds è stato progettato dal South Karelia Social and Health Carelia District (Eksote) per essere un servizio medico di facile utilizzo per le persone nelle aree rurali. Il servizio viene fornito attraverso una struttura mobile integrata - una roulotte convertita - che visita i siti su un percorso fisso almeno una volta ogni quindici giorni. Per accedere al servizio, è richiesto ai pazienti di prenotare gli appuntamenti online e al telefono, ma il veicolo rimane sul posto per tutto il tempo necessario. Attraverso il servizio mobile, gli operatori sanitari forniscono una serie coordinata di cure mediche, tra cui: attività di farmacia (ad es. vaccinazioni antinfluenzali), piccole operazioni come la rimozione dei punti di sutura, servizi di monitoraggio (ad es. misurazione della pressione sanguigna). La presenza di dispositivi tecnologici permette al personale operativo di collegarsi ai sistemi centralizzati per trovare anamnesi e informazioni mediche dei pazienti e consente di mettersi in contatto con personale più specializzato presso i centri sanitari.
Luogo dove è implementata la pratica: Finlandia
Parole chiave: inclusione, soggetti fragili, medicina del territorio, assistenza sanitaria di base, cure
Visualizza scheda completa


🔵
Open.med Monaco
Titolo originale: Open.med Munich
Descrizione dell'intervento: L'obiettivo principale di 'Open.med' è migliorare l'accesso all'assistenza sanitaria di base per tutte le persone in Germania, indipendentemente dalla residenza legale o dal loro reddito. L'intervento opera nella convinzione che l'assistenza sanitaria sia un diritto umano fondamentale che dovrebbe essere disponibile per tutti. Per questo motivo, Open.med si rivolge principalmente ai meno abbienti e ad altri gruppi vulnerabili che non hanno accesso all'assistenza sanitaria. Tra questi vi sono le persone senza residenza legale e i cittadini tedeschi e dell'Unione Europea (soprattutto provenienti da Bulgaria e Romania) che non possono permettersi i premi dell'assicurazione sanitaria. Il programma prevede un servizio di consulenza medica e psicosociale anonimo e gratuito per coloro che non possono ottenere un'assicurazione sanitaria, principalmente a causa di restrizioni legali, amministrative o finanziarie. Il servizio viene fornito presso una clinica a Monaco di Baviera, e le aree di intervento sono:
-Gravidanza
-Salute dei bambini
-Consulto con medici e infermieri
-Prescrizioni e medicinali
-Salute sessuale e contraccettivi
-Supporto psicologico
-Vittime di violenza
-Consulenza telefonica sull'assistenza sanitaria nel caso di persone impossibilitate a recarsi in clinica.
Luogo dove è implementata la pratica: Germania
Parole chiave: universalità, gruppi vulnerabili, cure, accesso ai servizi
Visualizza scheda completa


🤩 🤩 🤩 9/12
Parco pubblico per la salute ad Alby
Titolo originale: Alby folkhälsopark (public health park in Alby)
Descrizione dell'intervento: La salute pubblica nel comune di Botkyrka è distribuita in modo disuguale tra genere e quartieri. In particolare, nell'area urbana di Alby, solo il 60 percento della popolazione ritiene buona la propria salute, in confronto al 72% di tutto il comune. Vi sono disuguaglianze di salute e nella pratica di attività fisica anche tra ragazzi e ragazze a sfavore di queste ultime.
Nell’ambito del programma “Future Alby”, è stato ridisegnato e riqualificato un parco pubblico cittadino molto frequentato per favorire la coesione sociale ed incentivare la pratica dell’attività fisica anche tra le ragazze.
L'intervento si è sviluppato in una zona deprivata nella regione di Stoccolma ed ha previsto la riqualificazione di un parco cittadino, diventato un Parco di Salute. Sono stati organizzati 3 incontri per l'analisi dei bisogni con 2 gruppi di ragazze (13-18 anni). Sulla base dei risultati, il parco è stato progettato per contenere:
• un caffè,
• coltivazione con pallet, compreso l'orto a cui hanno partecipato gli anziani del vicinato, i bambini e il personale della scuola materna,
• campo da basket con tribune e pavimento colorato secondo le indicazioni delle ragazze partecipanti,
• sport - tek, gestito da un'associazione senza scopo di lucro che presta attrezzature sportive a persone gratuitamente,
• spazi per la danza,
• una cabina di cemento, che resiste alle intemperie, è stata costruita accanto alla palestra all'aperto con attrezzature DJ complete, con vari punti di diffusione della musica all’interno del parco,
• pista di pattinaggio portatile che può essere sistemata sul prato artificiale,
• area barbecue con posti a sedere,
• graffiti
Luogo dove è implementata la pratica: Botkyrka, Stoccolma, Svezia
Parole chiave: verde pubblico, movimento, gender gap, tempo libero
Visualizza scheda completa


🔵
ParentCorps
Titolo originale: ParentCorps
Descrizione dell'intervento: ParentCorps è un intervento per la prima infanzia, incentrato sulla famiglia e basato sulla scuola per i bambini che vivono in quartieri storicamente svantaggiati. L'obiettivo è quello di promuovere il self management del bambino e l'apprendimento precoce, a casa e a scuola, aumentando il sostegno del comportamento positivo (es. tramite le interazioni genitori-figli), la gestione efficace del comportamento (es. conseguenze coerenti in caso di cattivo comportamento), e il coinvolgimento dei genitori nell'istruzione (es. la comunicazione genitori-insegnanti). Il programma consiste in 13 sessioni settimanali che si tengono nella scuola in orario serale con il supporto di professionisti della salute mentale e di insegnanti dell'asilo o di altro personale scolastico. I gruppi di genitori e bambini si incontrano prima separatamente tra loro e successivamente vengono riuniti in modo da permettere ai genitori di praticare nuove competenze.Il programma adotta un approccio bi-generazionale in quanto supporta sia i genitori sia i figli per produrre un cambiamento che ne moltiplica l'impatto.
Luogo dove è implementata la pratica: USA
Parole chiave: prima infanzia, prevenzione, comportamenti sani
Visualizza scheda completa


🔵
Pari opportunità a Malmö
Titolo originale: Jämställda platser I Malmö (Gender equal places)
Descrizione dell'intervento: Il progetto “Jämställda platser I Malmö” è collegato ad un insieme di attività per una Malmö socialmente sostenibile con lo scopo generale di creare un maggiore coinvolgimento tra i giovani per la città e i suoi luoghi pubblici.
Al progetto hanno collaborato l'Environmental Administration e “Girls in association”, insieme con i tre proprietari dei siti scelti per attuare il progetto. Il processo partecipativo ha avuto come risultato l'impiego di 25 giovani in diverse fasi del progetto, una maggiore conoscenza e competenza ad agire in direzione dell'equità di genere, uno sviluppo urbano sostenibile e contro ogni tipo di discriminazione.
Nella prima fase del progetto, Girls in association " e i tre proprietari del sito hanno organizzato con l'aiuto dei giovani workshop ed eventi di prova sui siti per coinvolgere i residenti locali nei vari progetti di oggetti. Il compito dei giovani era quello di raccogliere idee e desideri, proporre input, riflettere sui luoghi e dare priorità a ciò che era più importante da ottenere con il budget in dotazione.Per la seconda fase del progetto, le idee degli architetti del paesaggio sono state elaborate utilizzando le conoscenze e le teorie esistenti sull'uguaglianza di genere e l'uso dei luoghi pubblici. I siti finiti sono stati inaugurati alla fine di giugno 2016.Parallelamente al periodo di costruzione, 15 giovani (10 ragazze e 5 ragazzi) sono stati coinvolti da "Girls in association" come gruppo per curare l'organizzazione di eventi. Hanno pianificato congiuntamente la cerimonia di apertura e le attività estive in corso nei tre luoghi di incontro attivi, al fine di ispirare e promuovere il coinvoglimento dei residenti.
Questo progetto ha dato ai giovani coinvolti l'opportunità di influenzare i loro luoghi di residenza e di creare ambiti pubblici dove poter realizzare le loro idee.
Luogo dove è implementata la pratica: Malmo, Svezia
Parole chiave: riqualificazione, coinvolgimento, gender gap
Visualizza scheda completa


🔵
Prevenzione e screening del diabete in popolazioni vulnerabili a Lisbona
Titolo originale: Projecto de Intervençao para a Prevençao e Rastreio da Diabetes em Populaçoes Vulneraveis da Grande Lisboa
Descrizione dell'intervento: L’intervento, implementato in collaborazione con l’area metropolitana di Lisbona tra il 2008 e il 2014, è stato sviluppato per aiutare la popolazione residente nei centri urbani vulnerabile che ha difficoltà ad accedere a servizi sanitari rispetto alla prevenzione del diabete e allo screening/diagnosi. Le azioni intraprese comprendevano:
-sessioni di training per la prevenzione e gestione del diabete per i professionisti della sanità e del sociale,
-promozione della salute per la popolazione adulta,
-sessioni di screening per la popolazione generale.
Luogo dove è implementata la pratica: Lisbona Portogallo
Parole chiave: soggetti vulnerabili, medicina del territorio, stili di vita, prevenzione primaria, malattie croniche
Visualizza scheda completa


🔵
Progetto Mihsalud (uomini, donne, bambini, insieme per promuovere la salute)
Titolo originale: Mihsalud project (men, women, children, building health together)
Descrizione dell'intervento: Mihsalud è un programma di promozione della salute destinato alle popolazioni a rischio che vivono in contesti urbani. Ha l'obiettivo di riallineare i servizi sanitari e aumentare le potenzialità delle persone attraverso figure di spicco della comunità formate come agenti sanitari nell'ambito delle attività di educazione tra pari.
Gli interventi di promozione della salute sono portati avanti nella comunità con un focus interculturale e di genere, considerandola uno spazio di convivenza dove le persone si riuniscono.
Il programma ha previsto la formazione di agenti della salute provenienti dalla comunità (Community Based Health Agents) allo scopo di
- Rivitalizzare i quartieri coinvolti,
- Migliorare l’accesso ai servizi sociali e sanitari,
- Favorire la realizzazione di una mappa delle risorse,
- Aprire punti di informazione sanitaria,
-Organizzare spazi di discussione seminariali.
Luogo dove è implementata la pratica: Spagna, Valencia
Parole chiave: empowerment, inclusione, peer education
Visualizza scheda completa


🔵
Ristrutturazione sociale a Overvecht, Utrecht
Titolo originale: Social renovation in Overvecht, Utrecht
Descrizione dell'intervento: L'intervento ha luogo nella città di Utrecht ed è realizzato nel contesto di un piano generale di rigenerazione del quartiere "Samen voor Overvecht" che è stato lanciato nel febbraio 2019. E' articolato in sei momenti: inizialmente è prevista una fase di esplorazione, in cui i dipendenti della società immobiliare, insieme a un'assistente sociale e un' assistente della comunità, effettuano visite porta a porta negli appartamenti da ristrutturare. La cooperazione tra queste figure professionali offre la possibilità di gestire anche situazioni sociali complesse che prescindono dalle condizioni dell'abitazione. Per acquisire la fiducia dei residenti si affrontano e risolvono problematiche urgenti come la pulizia dell'ambiente di vita e la sicurezza. Nel corso dell'intervento è prevista anche la possibilità di interazione tra chi ha bisogni particolari e chi, all'interno dello stesso quartiere, può soddisfarli. Altre attività comportano la messa a disposizione di un appartamento e di un' auto per lo svolgimento di attività comuni.Ogni condominio viene ristrutturato sulla base delle esigenze di chi ci abita. L'ultima fase prevede un'attività di monitoraggio dell'intervento. In questa fase viene anche elargito un piccolo budget che i residenti possono gestire per contribuire alla loro vivibilità. L'intero sistema è progettato per contribuire e preferibilmente migliorare le condizioni personali dei residenti, invece di migliorare solo le loro condizioni abitative.
Luogo dove è implementata la pratica: Utrecht, Olanda
Parole chiave: riqualificazione, comunità, inclusione
Visualizza scheda completa
 



Ricerca per Macro Obiettivi del Piano Nazionale della Prevenzione (PNP) 2020-2025


Dors Regione Piemonte - Centro di Documentazione per la Promozione della Salute