CARE - Catalogo di Azioni ben descritte Rivolte all'Equità
Il catalogo identifica, dissemina e facilita la trasferibilità di esperienze di promozione e prevenzione della salute caratterizzate da un'esplicita attenzione al contrasto delle disuguaglianze.
Le esperienze sono descritte in schede sintetiche che è possibile selezionare a partire dalla tabella sottostante o dalla casella di ricerca guidata.

Tutorial


Area tematicaTarget
Bambini (di età 0-18 anni)Persone anzianeMigranti/gruppi etniciDonnePersone con disabilitàTutta la popolazione di un' area/quartiere/cittàLavoratori per la comunità/assistenti socialiStaff del comuneAltri target
Approccio integrato di promozione della salute a livello locale o nazionale268151182311812
Attività fisica964438323
Consumo: cibo e dieta sana921205105
Pianificazione e controllo urbano947639433
Spazi verdi535425121
Trasporto pubblico323214131
Pedonalità332236141
Scuole salutari1311102225
Sviluppo precoce del bambino31047015215
Casa334336321
Coesione sociale, capitale sociale149119815656
Rischi Ambientali524214312
Riduzione della povertà643244223
Gruppi di popolazione vulnerabili3011138111910517
Altri temi200100002

RICERCA GUIDATA

AREA TEMATICA :
TARGET :
 
 
Ricerca per parole libere :
Si consiglia di usare pochi termini, di non usare congiunzioni, preposizioni o articoli.
I termini saranno ricercati nei campi titolo, descrizione e parole chiave.
 
Documenti selezionati : 15
Cancella la selezione
Torna alla ricerca


🔵
Bounce Back and Thrive! Programma di formazione sulla capacità di resilienza per i genitori
Titolo originale: Bounce Back and Thrive! Resilency Skills Training Program for Parents
Descrizione dell'intervento: Bounce Back & Thrive (BBT) è un programma di 10 sessioni di formazione basato su prove d'efficacia per genitori con bambini sotto gli 8 anni. È progettato per aumentare la capacità dei genitori di fornire una relazione di cura e un modello di resilienza nelle loro interazioni quotidiane con i figli. Le componenti del programma includono: scambio di informazioni, attività pratiche, video di genitori e figli che mostrano le strategie di costruzione della resilienza, discussione ed esercitazioni. È stato sperimentato con adolescenti/genitori giovani, genitori soli, genitori che vivono in comunità remote o delle Prime Nazioni, genitori che affrontano sfide come la malattia, la povertà, la disoccupazione o la violenza, così come famiglie con bambini che hanno bisogni speciali o sono a rischio di maltrattamenti. BBT è adatto a genitori con un basso tasso di alfabetizzazione.
Luogo dove è implementata la pratica: Canada
Parole chiave: bambini, sviluppo infantile,relazione genitore-bambino, genitorialità, benessere dei genitori
Visualizza scheda completa


🔵
Breaking the Cycle
Titolo originale: Breaking the Cycle
Descrizione dell'intervento: Breaking the Cycle è un programma della ONG canadese Mothercraft che ha sede a Toronto e si rivolge a donne che aspettano un figlio o che hanno già bambini piccoli e che stanno affrontando problemi legati all'abuso di sostanze o alla disintossicazione. Il programma si concentra anche sui loro figli (fino a 6 anni) in quanto la loro salute e il loro benessere fisico, evolutivo e psicosociale sono a rischio a causa dell’esposizione prenatale alle droghe o perché si trovano in ambienti in cui si fa uso di sostanze.
Gli obiettivi del programma includono:
- fornire una risposta collaborativa, basata sulla comunità, completa, integrata e intersettoriale;
- la prevenzione attraverso l'identificazione precoce dei maltrattamenti;
- un modello unico di accesso e uno sportello unico con componenti di assistenza alla gravidanza e visite domiciliari;
- la valutazione di questa innovazione nell'erogazione del servizio.
Le attività del programma includono lo screening, la sensibilizzazione, la prevenzione delle ricadute, lo sviluppo delle capacità di vita, la consulenza individuale, i gruppi di supporto, il supporto nutrizionale, l'assistenza all'infanzia, una clinica per lo sviluppo, una clinica per la diagnosi del Disturbo Fetale dello spettro dell'alcool, servizi sanitari e medici, supporto per le esigenze di base e servizi in caso di libertà vigilata.
Nel 2004, Breaking the Cycle è stato riconosciuto come buona pratica da parte dell'UNODC (Ufficio delle Nazioni Unite per il controllo della droga e la prevenzione del crimine) .
Luogo dove è implementata la pratica: Toronto, Canada
Parole chiave: maternità sana, dipendenze, early childhood development, tossicodipendenza, accesso ai servizi
Visualizza scheda completa


🔵
Child FIRST
Titolo originale: Child FIRST
Descrizione dell'intervento: Child FIRST (Child and Family Interagency, Resource, Support, and Training) aiuta le famiglie in difficoltà a costruire relazioni forti e costruttive per curare e salvaguardare i bambini piccoli dall'impatto devastante dei traumi e dello stress cronico. Il programma si rivolge a:
-Bambini con problemi emotivi/comportamentali o di sviluppo/apprendimento;
-Famiglie alle prese con molteplici problematiche (come l'estrema povertà, la depressione materna, la violenza domestica, l'uso di sostanze, l'abuso e l'abbandono, l'incarcerazione e l'isolamento).
Child FIRST permette di fornire assistenza psicologica ai genitori e ai bambini insieme nelle loro case e, inoltre, mette in contatto le famiglie con i servizi di cui hanno bisogno per ridurre le situazioni di stress.
Luogo dove è implementata la pratica: Connecticut, successivamente estesa ad altri Stati in USA
Parole chiave: prima infanzia, supporto, early childhood development, genitorialità, maltrattamento infantile
Visualizza scheda completa


🔵
COPEing with Toddler Behaviour - CWTB
Titolo originale: COPEing with Toddler Behaviour - CWTB
Descrizione dell'intervento: COPEing with Toddler Behaviour (CWTB) è un corso che si rivolge a genitori con bambini di età compresa fra i 12 e i 36 mesi ed è finalizzato a migliorare le competenze genitoriali, prevenendo così l’insorgere di comportamenti problematici da parte dei bambini.Il corso utilizza la teoria degli stili genitoriali e la guida al comportamento del bambino come quadro di riferimento e base per l'apprendimento attivo da parte degli adulti e si articola in otto sessioni.Ciascuna sessione è incentrata su argomenti quali
- come usare uno stile genitoriale autorevole e promuovere un rapporto positivo genitore-figlio,
- avere aspettative di sviluppo appropriate,
- adattare il comportamento dei genitori al temperamento del bambino,
- prevenire comportamenti impegnativi.
Durante lo svolgimento degli incontri, sono presenti dei facilitatori del GWTB, specialisti dello sviluppo infantile con un background educativo in psicologia, educazione della prima infanzia o servizio sociale con famiglie a rischio.
Luogo dove è implementata la pratica: Canada
Parole chiave: prima infanzia, genitorialità, early childhood development, relazione genitore-bambino
Visualizza scheda completa


🤩 🤩 8/12
Early start project
Titolo originale: Early start project
Descrizione dell'intervento: Early Start (il modello è il programma Healthy Start, opportunamente adattato) è un servizio di visite domiciliari indirizzato a famiglie con bambini che affrontano situazioni di stress e difficoltà. Le famiglie sono assegnate ad un operatore non professionista a supporto della famiglia, proveniente dalla comunità di appartenenza dei destinatari, che riceve formazione nei settori dell'assistenza infermieristica e sociale. L'operatore lavora con la famiglia fino a 5 anni di età del bambino, per affrontare una serie di problemi. L'obiettivo più generale del servizio è di offrire alle famiglie assistenza, supporto, empowerment e consigli per far fronte a questioni relative alla salute, al ruolo di genitori e a problemi del periodo prescolare.
Luogo dove è implementata la pratica: Christchurch, Nuova Zelanda
Parole chiave: prima infanzia, gestione integrata, early childhood development, interventi precoci, genitorialità
Visualizza scheda completa


🔵
Head Start REDI
Titolo originale: Head Start REDI
Descrizione dell'intervento: Head Start REDI è un programma di potenziamento destinato ai bambini in età prescolare a basso reddito e alle loro famiglie, che integra il programma per la scuola materna Head Start. L'intervento viene condotto dagli insegnanti in classe e integrato nello svolgimento dei programmi scolastici in corso. Il programma è incentrato principalmente sull'arricchimento delle competenze socio-emotive attraverso l'utilizzo del programma di studi prescolastico PATHS e attraverso l'arricchimento delle competenze linguistiche emergenti. Ai genitori viene inoltre fornito materiale da portare a casa che descrive l'importanza del supporto positivo, del coaching emotivo e della lettura interattiva, con consigli per i genitori e attività di apprendimento da realizzare all'interno del contesto domestico.
Luogo dove è implementata la pratica: Pennsylvania,USA
Parole chiave: prima infanzia, educazione, sviluppo emotivo, sviluppo cognitivo
Visualizza scheda completa


🔵
Il programma Parent Child Home
Titolo originale: The Parent Child Home Program
Descrizione dell'intervento: Il programma Parent Child Home Program si avvale del legame genitore-bambino per facilitare interazioni verbali tra genitori e figli incentrate su libri e giocattoli introdotti in casa. Gli operatori, nel corso delle visite domiciliari, mostrano stili di gioco e di lettura volti a stimolare la verbalizzazione, la consapevolezza dell'ambiente e l'interazione con le persone da parte del bambino.
Luogo dove è implementata la pratica: USA
Parole chiave: infanzia, genitorialità, apprendimento precoce, early childhood development, relazione genitore-bambino
Visualizza scheda completa


🔵
Incredible Years
Titolo originale: Incredible Years
Descrizione dell'intervento: Il programma per la formazione dei genitori Incredible Years Preschool Basic ha come obiettivo quello di insegnare ai genitori come riconoscere e trattare i problemi emotivi e comportamentali dei loro figli attraverso una genitorialità positiva. La partecipazione al programma da parte dell’utenza avviene mediante sessioni di gruppo settimanali per un periodo di tempo compreso fra le otto e le dodici settimane, in base alle specifiche esigenze di ciascun gruppo. La coerenza della realizzazione è assicurata dalla fornitura di materiale uniforme per ogni istruttore, dalla garanzia che gli istruttori frequentino la formazione, dal fatto che gli istruttori e i genitori completino le indagini di autovalutazione, dalla fornitura di liste di controllo specifiche per il corso e da sessioni di registrazione per la revisione da parte di un formatore di Incredible Years.
Luogo dove è implementata la pratica: USA, Regno Unito, Svezi, Danimarca,Irlanda, ed altri paesi europei
Parole chiave: infanzia, empowerment, Early childhood development, programmi per genitori, relazione genitore-bambino
Visualizza scheda completa


🤩 🤩 🤩 11/12
P.I.P.P.I.
Titolo originale: P.I.P.P.I. Programma di Intervento per la Prevenzione dell’Istituzionalizzazione
Descrizione dell'intervento: Il Programma P.I.P.P.I. persegue la finalità di intervenire nei confronti delle famiglie negligenti, con lo scopo di ridurre il rischio di allontanamento dei bambini dal nucleo familiare d’origine. PIPPI intende ridurre il rischio di maltrattamento e il conseguente allontanamento dei bambini, aumentare la sicurezza dei bambini e migliorare il loro funzionamento psicosociale e cognitivo, promuovere o migliorare la genitorialità responsiva, lavorare in modo trasversale, articolando in modo coerente fra loro i diversi ambiti di azione coinvolti. PIPPI è un programma multicomponente che prevede una pre-valutazione dell'ambiente familiare e dello sviluppo del bambino, una progettazione ad hoc dell’intervento, la concreta realizzazione del programma, che comprende quattro principali tipologie di azione - forme di collaborazione tra scuole-famiglie e servizi; attivazione di percorsi di educativa domiciliare centrati sulle relazioni genitori-figli-ambiente sociale; attivazione di gruppi per genitori e, laddove possibile, di gruppi per i bambini; attivazione di famiglie d’appoggio per ogni famiglia target. Il Programma P.I.P.P.I. è il risultato di una collaborazione tra Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, il Laboratorio di Ricerca e Intervento in Educazione Familiare dell’Università di Padova, i servizi sociali, e di protezione e tutela minori nello specifico, cooperative del privato sociale, alcune scuole, alcune Asl che gestiscono i servizi sanitari delle 10 Città italiane aderenti.
Luogo dove è implementata la pratica: Italia
Parole chiave: maltrattamento infantile; trascuratezza infantile; genitorialità responsiva;
Visualizza scheda completa


🔵
ParentCorps
Titolo originale: ParentCorps
Descrizione dell'intervento: ParentCorps è un intervento per la prima infanzia, incentrato sulla famiglia e basato sulla scuola per i bambini che vivono in quartieri storicamente svantaggiati. L'obiettivo è quello di promuovere il self management del bambino e l'apprendimento precoce, a casa e a scuola, aumentando il sostegno del comportamento positivo (es. tramite le interazioni genitori-figli), la gestione efficace del comportamento (es. conseguenze coerenti in caso di cattivo comportamento), e il coinvolgimento dei genitori nell'istruzione (es. la comunicazione genitori-insegnanti). Il programma consiste in 13 sessioni settimanali che si tengono nella scuola in orario serale con il supporto di professionisti della salute mentale e di insegnanti dell'asilo o di altro personale scolastico. I gruppi di genitori e bambini si incontrano prima separatamente tra loro e successivamente vengono riuniti in modo da permettere ai genitori di praticare nuove competenze.Il programma adotta un approccio bi-generazionale in quanto supporta sia i genitori sia i figli per produrre un cambiamento che ne moltiplica l'impatto.
Luogo dove è implementata la pratica: USA
Parole chiave: prima infanzia, prevenzione, comportamenti sani
Visualizza scheda completa


🔵
Programma di assistenza per genitori - neonati, bambini e bambini in età prescolare
Titolo originale: Nurturing Parenting Program – Infants, Toddlers and Preschoolers
Descrizione dell'intervento: Questo programma di assistenza si rivolge a genitori con neonati, bambini e bambini in età prescolare ed è stato sviluppato per aiutare le famiglie che sono state segnalate dai servizi sociali per abusi e trascuratezza passati ( o che sono in contesti familiari a rischio).Il programma è costituito da due componenti:
-27 sessioni di attività di gruppo della durata di 2,5 ore ciascuna. Genitori e figli si incontrano contemporaneamente in due gruppi separati. Due animatori gestiscono il gruppo dei genitori; due animatori assieme a due volontari gestiscono il gruppo dei bambini. Genitori e bambini condividono infine un momento della durata di 30 minuti.
-55 sessioni domiciliari, ciascuna della durata di 90 minuti. In questo contesto genitori e figli, sotto la supervisione dei professionisti che effettuano le visite domiciliari, interagiscono e acquisiscono nuove competenze relazionali.
Luogo dove è implementata la pratica: USA
Parole chiave: relazione genitore-bambino, genitorialità, maltrattamento infantile, early childhood development
Visualizza scheda completa


🔵
Programma per il coinvolgimento dei padri
Titolo originale: The Supporting Father Involvement Program
Descrizione dell'intervento: Supporting Father Involvement ( sostegno per il coinvolgimento dei padri) è un programma di 16 settimane che mira a rafforzare il coinvolgimento dei padri nella famiglia e a promuovere lo sviluppo sano del bambino. L'obiettivo è quello di realizzare cambiamenti positivi nei cinque ambiti della famiglia
- benessere individuale,
- rapporto di coppia,
- rapporto genitore-figlio,
- rapporto con la famiglia di origine,
- equilibrio tra stress della vita e sostegno sociale
In questo modo sarà possibile avere delle ricadute positive che a loro volta avranno un effetto preventivo positivo su molti dei fattori chiave implicati nell'abuso di minori e nello sviluppo di una famiglia sana. Entrambi i genitori devono accettare di partecipare e avere almeno un figlio di età non superiore ai 7 anni.
Luogo dove è implementata la pratica: USA
Parole chiave: paternità, prevenzione, relazione genitore-bambino, early childhood development
Visualizza scheda completa


🔵
Romania: Protezione dell'allattamento al seno per la salute di neonati e bambini, in particolare provenienti da famiglie vulnerabili
Titolo originale: Romania: Protection of breastfeeding for the health of infants and young children especially in vulnerable families
Descrizione dell'intervento: In Romania, i dati raccolti tra il 2004 e il 2011 mostrano una forte propensione all'allattamento al seno da parte delle madri al momento della dimissione dalle strutture di maternità. Nel 2004, il 37% allattava ancora esclusivamente al seno a 6 mesi, ma questa percentuale sembra essersi ridotta drasticamente a solo il 12% circa nel 2011 - molto al di sotto dell'obiettivo degli Stati membri del 2025 di "almeno il 50% di allattamento al seno esclusivo per i primi 6 mesi".Tra il 2008 e il 2013 in questo Paese si è registrato un tasso di crescita annuo di quasi il 5% delle vendite di latte artificiale, per un valore di 78,5 milioni di dollari all'anno.
A causa dei gravi rischi associati alla riduzione dell'allattamento al seno, il Parlamento rumeno ha votato per il controllo di tutte le forme di promozione dei sostituti del latte materno, includendo la sponsorizzazione da parte dei produttori di sostituti del latte materno nelle strutture rumene per i servizi di maternità e neonatale. Per questo, la legge 207/2016 cerca di proteggere l'allattamento al seno come la fonte di nutrizione più appropriata nei primi 6 mesi. Questa nuova legge non solo contribuirà a ridurre le disuguaglianze nella salute materna e infantile in Romania, ma può fungere da esempio per l'attuazione da parte di altri Stati membri dell'UE
Luogo dove è implementata la pratica: Romania
Parole chiave: prima infanzia, maternità, nutrizione, politica, legislazione
Visualizza scheda completa


🔵
Story Talk - Programma interattivo di lettura
Titolo originale: Story Talk – Interactive Book Reading Program
Descrizione dell'intervento: Story Talk è un programma di lettura ad alta voce volto a promuovere lo sviluppo delle competenze linguistiche e di alfabetizzazione nei bambini di età compresa fra i 3 e i 5 anni. Gli insegnanti sono formati per utilizzare strategie e metodi specifici di lettura di libri e di uso della lingua orale per aumentare le opportunità di sviluppo del linguaggio e del vocabolario. Il periodo di formazione dei docenti dura 15 settimane, mentre lo sviluppo di competenze e le strategie di lettura sono incorporate nelle attività quotidiane in classe durante tutto l'anno scolastico. Agli insegnanti vengono fornite scatole di supporto che includono libri, oggetti concreti che rappresentano le parole target nei libri e schemi di lezione. Gli oggetti di scena e i libri sono usati come parte della lettura del libro e delle attività di lingua orale.
Formazione sulla lettura di libri: In questo modulo, gli insegnanti sono formati in tre aree specifiche: (a) fare domande, (b) costruire il vocabolario e (c) fare collegamenti
Formazione del linguaggio orale: Questo modulo è progettato per favorire l’uso di strategie di conversazione che promuovono molteplici opportunità di parlare, di ascoltare attivamente e di usare un vocabolario vario. Questo modulo è costituito da tre parti: (a) praticare e promuovere l'ascolto attivo, (b) modellare un linguaggio ricco e (c) fornire feedback.
Luogo dove è implementata la pratica: USA
Parole chiave: prima infanzia, sviluppo cognitivo, libri
Visualizza scheda completa


🔵
Trampoline
Titolo originale: Trampoline
Descrizione dell'intervento: TRAMPOLINE è un intervento sviluppato per bambini di età compresa tra gli 8 e i 12 anni con almeno un caregiver che fa abuso di sostanze o che soffre di dipendenza. L'intervento è specificamente orientato alle problematiche e alle esigenze dei figli di soggetti che fanno uso di sostanze stupefacenti. Il manuale TRAMPOLINE comprende nove moduli settimanali di 90 minuti per i bambini, oltre a due sessioni opzionali per i genitori. I moduli rivolti ai bambini includono: 1 - conoscersi, 2 - autostima: come mi sento con me stesso, 3 - problemi di alcol e/o droga nella mia famiglia, 4 - conoscenza: cosa devo sapere su droga e dipendenza, 5 - gestire emozioni difficili, 6 - autoefficacia: cosa posso fare per risolvere i problemi, 7 - imparare nuovi modelli di comportamento nella mia famiglia, 8 - cosa posso fare per trovare aiuto e sostegno, e 9 - un addio positivo. Tutti gli argomenti sono trattati in modo interattivo e appropriato all'età, con una gran parte delle sessioni dedicate all'esercizio e al gioco di ruolo. Un'attenzione speciale è data alla creazione di piccoli rituali e di una struttura ricorrente per le sessioni, elementi che spesso mancano ai bambini che vivono in case dove si fa uso di sostanze. Le due sessioni per i genitori possono essere frequentate separatamente. La prima sessione, all'inizio del programma, cerca di informare i genitori sul programma e sui fattori di rischio e di protezione che i bambini affrontano quando crescono in un ambiente affetto da sostanze. La seconda sessione, alla fine del programma, informa i genitori su come è andato il programma (dal punto di vista del formatore) e li sensibilizza sui bisogni dei bambini. I genitori sono incoraggiati a cercare e accettare ulteriore sostegno nel loro ruolo di genitori. Il manuale per i genitori fornisce domande, discussioni di gruppo ed esercizi pratici.
Luogo dove è implementata la pratica: Germania
Parole chiave: sviluppo infantile, resilienza, genitorialità sana,tossicodipendenza
Visualizza scheda completa
 



Ricerca per Macro Obiettivi del Piano Nazionale della Prevenzione (PNP) 2020-2025


Dors Regione Piemonte - Centro di Documentazione per la Promozione della Salute