CARE - Catalogo di Azioni ben descritte Rivolte all'Equità
Descrizione: Scheda non ancora valutata  



Romania: Protezione dell'allattamento al seno per la salute di neonati e bambini, in particolare provenienti da famiglie vulnerabili
Titolo originale: Romania: Protection of breastfeeding for the health of infants and young children especially in vulnerable families
Anno di avvio: 2015
Fonte:Hepp
Luogo dove è implementata la pratica: Romania
Area tematica:Approccio integrato di promozione della salute a livello locale o nazionale
Sviluppo precoce del bambino
Altri temi
Altri temi: Allattamento al seno
Target:Bambini (di età 0-18 anni)
Donne
Altri target
Altri target: Famiglie vulnerabili
Descrizione dell'intervento: In Romania, i dati raccolti tra il 2004 e il 2011 mostrano una forte propensione all'allattamento al seno da parte delle madri al momento della dimissione dalle strutture di maternità. Nel 2004, il 37% allattava ancora esclusivamente al seno a 6 mesi, ma questa percentuale sembra essersi ridotta drasticamente a solo il 12% circa nel 2011 - molto al di sotto dell'obiettivo degli Stati membri del 2025 di "almeno il 50% di allattamento al seno esclusivo per i primi 6 mesi".Tra il 2008 e il 2013 in questo Paese si è registrato un tasso di crescita annuo di quasi il 5% delle vendite di latte artificiale, per un valore di 78,5 milioni di dollari all'anno.
A causa dei gravi rischi associati alla riduzione dell'allattamento al seno, il Parlamento rumeno ha votato per il controllo di tutte le forme di promozione dei sostituti del latte materno, includendo la sponsorizzazione da parte dei produttori di sostituti del latte materno nelle strutture rumene per i servizi di maternità e neonatale. Per questo, la legge 207/2016 cerca di proteggere l'allattamento al seno come la fonte di nutrizione più appropriata nei primi 6 mesi. Questa nuova legge non solo contribuirà a ridurre le disuguaglianze nella salute materna e infantile in Romania, ma può fungere da esempio per l'attuazione da parte di altri Stati membri dell'UE
Descrizione su come è affrontata la dimensione dell'equità: La Romania è il settimo Stato membro più popoloso dell'Unione Europea e il governo stima che circa un quarto della popolazione sia al di sotto della soglia di povertà. Il paese presenta il più alto tasso di mortalità infantile dell'Unione Europea e uno dei più alti tassi di mortalità infantile per i neonati in età gestazionale. L'aumento del tasso di allattamento al seno è dimostrato essere uno dei modi più efficaci per garantire il più alto standard di salute raggiungibile per i neonati, soprattutto nei primi due anni di vita, ma anche in tutto l'arco della vita. È sempre più evidente che l'allattamento al seno e un'adeguata alimentazione precoce dei bambini contribuiscono a ridurre il rischio di obesità e di malattie non trasmissibili in età adulta, migliorano lo sviluppo cerebrale e il QI e possono portare a una maggiore mobilità sociale e a benefici per la salute transgenerazionale. Inoltre, l'allattamento al seno ha un impatto positivo sulla salute materna, compreso il rischio ridotto di cancro al seno e alle ovaie e di diabete di tipo 2. Tra i molti ostacoli all'allattamento al seno, come l'inadeguato congedo di maternità retribuito e la mancanza di servizi adeguati per i neonati, la commercializzazione dei prodotti per la nutrizione dei neonati è riconosciuta come una barriera fondamentale. Il marketing inadeguato compromette gli sforzi dei governi per creare un ambiente che protegga le famiglie e sostenga decisioni valide sull'alimentazione dei lattanti e dei bambini.Perciò l'azione di governo richiede strategie che combinano approccio universale e target così da offrire una protezione universale a tutti e un supporto extra a chi ne ha più necessità, secondo i principi dell' universalismo proporzionale.
Approccio per ridurre le disuguaglianze:Approccio universalistico con focus sul gap di salute
Aspetti da considerare per la trasferibilitè: Gli stati membri sono liberi di mettere in pratica e adottare una legislazione nazionale relativa al Codice internazionale del mercato dei sostitutivi del latte materno a patto che confligga con la legge dell'Unione Europea. In questo contesto, sono diversi paesi nella regione europea che sono andati oltre la legislazione minima richiesta dall'UE. In caso di successo della normativa promossa dalla Romania, è possibile fornire un segnale positivo agli altri Stati membri un segno positivo per gli altri Stati membri .
Valutazione di processo: In corso
Valutazione di risultato: In corso
Link (informazione online o pubblicazione scientifica): https://ec.europa.eu/health/sites/health/files/social_determinants/docs/hepp_case-studies_03_en.pdf
Lingua del materiale di dettaglio: Inglese
Riferimenti: Dr Petronela Stoian
Senior Adviser, neonatologist Ministry of Health, Romania
Obiettivi PNP

1.3 Promuovere la salute nei primi 1000 giorni


1.4 Promuovere interventi volti a favorire l'allattamento al seno


1.5 Individuare precocemente i segni indicativi di un disturbo dello sviluppo del bambino da 0 a 36 mesi


Parole chiave: prima infanzia, maternità, nutrizione, politica, legislazione
Stampa scheda
 




Dors Regione Piemonte - Centro di Documentazione per la Promozione della Salute