CARE - Catalogo di Azioni ben descritte Rivolte all'Equità
Il catalogo identifica, dissemina e facilita la trasferibilità di esperienze di promozione e prevenzione della salute caratterizzate da un'esplicita attenzione al contrasto delle disuguaglianze.
Le esperienze sono descritte in schede sintetiche che è possibile selezionare a partire dalla tabella sottostante o dalla casella di ricerca guidata.

Tutorial


Area tematicaTarget
Bambini (di età 0-18 anni)Persone anzianeMigranti/gruppi etniciDonnePersone con disabilitàTutta la popolazione di un' area/quartiere/cittàLavoratori per la comunità/assistenti socialiStaff del comuneAltri target
Approccio integrato di promozione della salute a livello locale o nazionale268151182311812
Attività fisica964438323
Consumo: cibo e dieta sana921205105
Pianificazione e controllo urbano947639433
Spazi verdi535425121
Trasporto pubblico323214131
Pedonalità332236141
Scuole salutari1311102225
Sviluppo precoce del bambino31047015215
Casa334336321
Coesione sociale, capitale sociale149119815656
Rischi Ambientali524214312
Riduzione della povertà643244223
Gruppi di popolazione vulnerabili3011138111910517
Altri temi200100002

RICERCA GUIDATA

AREA TEMATICA :
TARGET :
 
 
Ricerca per parole libere :
Si consiglia di usare pochi termini, di non usare congiunzioni, preposizioni o articoli.
I termini saranno ricercati nei campi titolo, descrizione e parole chiave.
 
Documenti selezionati : 6
Cancella la selezione
Torna alla ricerca


🔵
Programma per la costruzione di comunità sane
Titolo originale: Building Healthy Communities Programme
Descrizione dell'intervento: Il Programma per la costruzione di comunità sane raccoglie diversi progetti che hanno come obiettivo comune affrontare le disuguaglianze sociali e sanitarie utilizzando approcci di sviluppo della comunità. Il Programma è stato suddiviso in due fasi per la realizzazione di varie iniziative. Durante la prima, sono state finanziate trentaquattro iniziative. Sulla base di questa esperienza, una seconda fase si è svolta dal 2005 al 2008, con altre 10 iniziative finanziate. Il programma ha incluso molti progetti diversi, e quindi sono state organizzate numerose e diverse attività per raggiungere l'obiettivo generale di affrontare le disuguaglianze sociali e sanitarie nella comunità. Tra queste vi sono le seguenti: valutazioni dell'impatto sulla salute e interventi mirati per aiutare una comunità specifica, focus group, sviluppo di DVD informativi sulla salute, moduli di formazione per i rappresentanti della salute della comunità.
Luogo dove è implementata la pratica: Irlanda
Parole chiave: sviluppo comunitario, interventi, risorse, health impact assessment, stakeholder
Visualizza scheda completa


🤩4/12
L' istituzione del centro diurno “Sf. Vineri” nella città di Sucaeva
Titolo originale: Establishment of “Sf. Vineri” Daycare Center In Suceava city
Descrizione dell'intervento: Il progetto è in linea con il programma PHARE 2001 - "Coesione economica e sociale, programma di investimenti per i servizi sociali, Romania, Regione Nord Est", che aveva come obiettivi generali: rafforzare la capacità delle amministrazioni locali di creare partnership efficaci con la chiesa e la società civile per attuare iniziative di servizi sociali, sviluppare e attuare il sistema di assistenza sociale nella regione, ridurre la povertà tra la popolazione della regione. Per questo motivo, nel corso del 2003-2005, nella città di Sucaeva sono state realizzate le seguenti attività:
- Creazione di un centro diurno rivolto alle specifiche realtà di Suceava (bambini provenienti da famiglie povere, monoparentali e a rischio, anziani in difficoltà);
- Fornire servizi territoriali per i suddetti gruppi vulnerabili: assistenza sociale quotidiana, supporto psicologico, counselling, cibo, consulenze mediche gratuite (compresi i servizi odontoiatrici).
Una volta terminato il finanziamento attraverso i fondi Phare, le attività all'interno del centro sono proseguite con il sostegno materiale e finanziario di una partnership costituita dal municipio locale, dalla parrocchia “Sf. Vineri” e dall’associazione "Lumina Lina".Il gruppo target è stato ampliato alle donne in gravidanza, ai senzatetto, alle persone con malattie croniche.
Luogo dove è implementata la pratica: Sucaeva, Romania
Parole chiave: sostegno, soggetti vulnerabili, collaborazione, medicina del territorio
Visualizza scheda completa


🔵
Mallu does the Rounds
Titolo originale: Mallu does the Rounds
Descrizione dell'intervento: “Mallu does the Rounds” è un servizio itinerante di assistenza sociale e sanitaria rivolto ai residenti geograficamente esclusi nelle zone rurali della Finlandia. Il programma è stato creato per rispondere all’esigenza di fornire un’assistenza efficace dal punto di vista dei costi agli abitanti delle zone rurali , migliorando il loro accesso ai servizi medici. Gli obiettivi specifici del servizio mobile sono i seguenti:
-Rispondere alle esigenze di gruppi vulnerabili o isolati (ad esempio gli anziani) che vivono troppo lontano dai servizi,
-Ridurre l'esclusione sociale e la povertà rurale sviluppando servizi di base in località remote,
-Migliorare la salute e il benessere dei residenti,
-Raccogliere informazioni vitali sulle esigenze sanitarie rurali, per sostenere le future politiche sanitarie rurali.
Il progetto pilota Mallu does the Rounds è stato progettato dal South Karelia Social and Health Carelia District (Eksote) per essere un servizio medico di facile utilizzo per le persone nelle aree rurali. Il servizio viene fornito attraverso una struttura mobile integrata - una roulotte convertita - che visita i siti su un percorso fisso almeno una volta ogni quindici giorni. Per accedere al servizio, è richiesto ai pazienti di prenotare gli appuntamenti online e al telefono, ma il veicolo rimane sul posto per tutto il tempo necessario. Attraverso il servizio mobile, gli operatori sanitari forniscono una serie coordinata di cure mediche, tra cui: attività di farmacia (ad es. vaccinazioni antinfluenzali), piccole operazioni come la rimozione dei punti di sutura, servizi di monitoraggio (ad es. misurazione della pressione sanguigna). La presenza di dispositivi tecnologici permette al personale operativo di collegarsi ai sistemi centralizzati per trovare anamnesi e informazioni mediche dei pazienti e consente di mettersi in contatto con personale più specializzato presso i centri sanitari.
Luogo dove è implementata la pratica: Finlandia
Parole chiave: inclusione, soggetti fragili, medicina del territorio, assistenza sanitaria di base, cure
Visualizza scheda completa


🔵
Ristrutturazione sociale a Overvecht, Utrecht
Titolo originale: Social renovation in Overvecht, Utrecht
Descrizione dell'intervento: L'intervento ha luogo nella città di Utrecht ed è realizzato nel contesto di un piano generale di rigenerazione del quartiere "Samen voor Overvecht" che è stato lanciato nel febbraio 2019. E' articolato in sei momenti: inizialmente è prevista una fase di esplorazione, in cui i dipendenti della società immobiliare, insieme a un'assistente sociale e un' assistente della comunità, effettuano visite porta a porta negli appartamenti da ristrutturare. La cooperazione tra queste figure professionali offre la possibilità di gestire anche situazioni sociali complesse che prescindono dalle condizioni dell'abitazione. Per acquisire la fiducia dei residenti si affrontano e risolvono problematiche urgenti come la pulizia dell'ambiente di vita e la sicurezza. Nel corso dell'intervento è prevista anche la possibilità di interazione tra chi ha bisogni particolari e chi, all'interno dello stesso quartiere, può soddisfarli. Altre attività comportano la messa a disposizione di un appartamento e di un' auto per lo svolgimento di attività comuni.Ogni condominio viene ristrutturato sulla base delle esigenze di chi ci abita. L'ultima fase prevede un'attività di monitoraggio dell'intervento. In questa fase viene anche elargito un piccolo budget che i residenti possono gestire per contribuire alla loro vivibilità. L'intero sistema è progettato per contribuire e preferibilmente migliorare le condizioni personali dei residenti, invece di migliorare solo le loro condizioni abitative.
Luogo dove è implementata la pratica: Utrecht, Olanda
Parole chiave: riqualificazione, comunità, inclusione
Visualizza scheda completa


🤩 🤩 🤩 10/12
Scuola dell'infanzia a tempo pieno
Titolo originale: Full Day Kindergarten Programs
Descrizione dell'intervento: Full Day Kindergarten è un programma formale messo in atto negli Stati Uniti e rivolto a bambini di età compresa fra i 4 e 6 anni. Questo programma si svolge a scuola o in un setting paragonabile a quello scolastico, durante l'anno che precede l’ingresso alla scuola elementare. Le attività sono organizzate, sviluppate e supervisionate da almeno un docente che può essere affiancato da personale adeguatamente formato. In base a questo tipo di programma, dunque, la scuola dell’infanzia è considerata a tempo pieno: i bambini vi si recano 5 giorni alla settimana e dura dalle 5 alle 6 ore al giorno. In questo contesto, viene fornita una preparazione da un punto di vista non solo accademico ma anche sociale ed emotivo, consentendo così una partecipazione efficace nel sistema educativo.
Luogo dove è implementata la pratica: USA
Parole chiave: prima infanzia, inclusione, sviluppo del bambino
Visualizza scheda completa


🤩 🤩 🤩 9/12
WILL - Educare al Futuro
Titolo originale: WILL - Educare al Futuro
Descrizione dell'intervento: WILL - Educare al Futuro è una sperimentazione avviata nel 2019 e tuttora in corso di realizzazione in quattro realtà italiane: Cagliari, Firenze, Teramo e Torino.Questa iniziativa è nata da un Bando di cofinanziamento di Impresa Sociale “Con i Bambini” a cui hanno partecipato Compagnia San Paolo, Fondazione CR di Firenze, Banco di Sardegna e Ter Cas di Termoli .
Il programma è rivolto ai bambini del primo anno della scuola secondaria di primo grado provenienti da famiglie a basso reddito (la soglia ISEE massima nelle quattro realtà dell’esperimento è 17.500 euro). A queste famiglie il programma offre la possibilità di risparmiare regolarmente piccole somme di denaro (da 1 a 6 euro a settimana fino ad un massimo di 1.000 euro in un periodo di 4 anni) su un conto bancario collegato ad un moltiplicatore: ogni euro risparmiato viene moltiplicato per 4 se il denaro viene utilizzato per spese scolastiche comprovate (es. acquisto di libri, iscrizione a corsi sportivi, spese di cancelleria e cartoleria, ripetizioni, corsi di lingua, tecnologie digitali, mensa scolastica).
In aggiunta al meccanismo del moltiplicatore, le famiglie partecipanti a WILL hanno ricevuto anche un contributo iniziale del valore di 500 euro come anticipo sul totale dei 4.000 euro ottenibili dal programma. Questo contributo è stato messo a disposizione delle famiglie fin da subito per permettere l’acquisto di beni legati alla scuola. Lo stesso contributo, però, è stato anche inteso come un incentivo alla partecipazione al programma e al risparmio, ossia come un modo per guadagnare la fiducia delle famiglie vincendo alcune possibili ritrosie verso l’utilizzo di nuovi strumenti finanziari e l’utilità del risparmio per l’istruzione dei figli. Le famiglie partecipanti possono spendere le cifre moltiplicate dal programma immediatamente durante la scuola secondaria, senza che sia necessario attendere l'inizio del percorso di studi universitario.
Luogo dove è implementata la pratica: Cagliari, Firenze, Teramo, Torino - Italia
Parole chiave: sostegno economico, istruzione, abbandono scolastico, contrasto povertà, inclusione, asset building
Visualizza scheda completa
 



Ricerca per Macro Obiettivi del Piano Nazionale della Prevenzione (PNP) 2020-2025


Dors Regione Piemonte - Centro di Documentazione per la Promozione della Salute