Vai al contenuto

Dors

marketing sociale one health

Il marketing sociale incontra la prospettiva One health

Il marketing sociale per One health

La prospettiva definita One Health si è fatta strada in modo importante durante e dopo gli anni della pandemia di Covid-19 in cui l’idea di salute ha assunto significati che andavano oltre la pura concezione biomedica (prevenzione, cura, riabilitazione, inclusi farmaci efficaci e vaccini protettivi), per aprirsi a una visione in cui la salute umana è strettamente collegata alla salute animale e dell’ambiente in cui viviamo. 

“One Health è un approccio integrato per raggiungere la salute di persone, animali e ambiente. È particolarmente importante per prevenire, prevedere, individuare e rispondere alle minacce sanitarie globali, come è stata la pandemia COVID-19. L’approccio mobilita più settori, discipline e competenze a vari livelli della società per lavorare in un’ottica partecipativa individuando soluzioni sostenibili a lungo termine. One Health coinvolge i settori della sanità pubblica, della veterinaria, della salute pubblica e dell’ambiente” OMS, 2017

Dalla definizione dell’Organizzazione mondiale della Sanità emerge in modo evidente come l’approccio One Health richieda il coinvolgimento attivo di ogni sfera sociale (comunità locali, cittadini, decisori politici) e la cooperazione di molte competenze e professionalità.

E’ in questo quadro che si inserisce il marketing sociale, come disciplina che può contribuire allo sviluppo di programmi e interventi efficaci, supportati dai cittadini e basati sulla co-produzione di valore sociale e personale. Il marketing sociale, riconosciuto da molti anni, ormai, come una leva potente per il cambiamento dei comportamenti sociali e di salute, si colloca quindi in modo naturale nell’ottica One health.

Negli ultimi vent’ anni il Marketing sociale è stato inserito nei “Piani Sanitari” di alcune regioni, ma è solo con l’attuale Piano Nazionale di Prevenzione (PNP) che il Marketing Sociale è presente in tutti i programmi regionali, come strategia di intervento nei progetti e azioni di prevenzione e promozione della salute in un’ottica One Health.

In particolare, il PNP:

– considera la salute come il risultato di uno sviluppo armonioso e sostenibile dell’uomo, della natura e dell’ambiente;

– promuove un approccio sensibile alla dimensione di genere per migliorare l’adeguatezza e l’equità degli interventi;

– considera prioritaria la lotta contro le disuguaglianze sociali;

– garantisce equità in ogni azione del piano;

– prevede l’adozione dell’Health Equity Audit nei Piani Regionali.

Partecipazione della comunità, responsabilizzazione ed equità sono le parole chiave dell’approccio One Health e degli interventi di Marketing sociale.

Il manuale Social Marketing for one health

Il manuale curato da Giuseppe Fattori, presidente dell’Associazione Italiana Comunicazione e Marketing sociale, e presentato Da Philip Kotler, Jeff French e Francis Lagarde, i tre maggiori esperti a livello internazionale di Marketing sociale, raccoglie i migliori progetti presentati al concorso “Social Marketing for One Health” rivolto agli studenti universitari futuri “social marketers” e lanciato dall’Associazione stessa per celebrare i suoi 20 anni di attività.

I 17 progetti selezionati trattano i temi della programmazione e azione partecipata, tutela ambientale, sostenibilità, cambiamenti climatici, abuso di sostanze, salute mentale in un’ottica One health. I lavori presentati sono declinati attraverso teorie, approcci e metodologie del marketing sociale e rappresentano una serie di buone pratiche e modelli da cui prendere ispirazione per realizzare interventi efficaci di prevenzione e promozione della salute in una prospettiva One health. 

Il manuale G. Fattori, Social marketing for One health, Cultura e salute Editore Perugia, 2023 è consultabile presso il nostro Centro di documentazione.

 

Articoli correlati

Giugno
26

Il futuro della salute pubblica in europa

Dors traduce e pubblica i risultati dello studio di previsione sul ruolo della Sanità pubblica entro il 2035 condotto da EuroHealthNet – in collaborazione con il Copenhagen Institute for Futures
Eleonora Tosco
Giugno
26

Salute e Cultura: evidenze, raccomandazioni e strumenti

DoRS mette a disposizione le principali e più recenti evidenze e raccomandazioni sulla relazione tra Salute e Cultura. Questo articolo raccoglie programmi, progetti, pratiche artistiche e culturali che contribuiscono al
Mara Grasso, Claudio Tortone, Rita Longo
Giugno
25

Cittadini protagonisti nella costruzione del sapere scientifico: la citizen science

La “Citizen Science” (scienza partecipata) rappresenta un modello di ricerca scientifica che coinvolge direttamente i cittadini nel processo di raccolta e analisi dei dati.
Umberto Falcone

Iscriviti gratuitamente
alla nostra newsletter

O seguici sui nostri canali