CARE - Catalogo di Azioni ben descritte Rivolte all'Equità
Completezza descrizione pratica: Ottimo  (9/12)
Tabella sintesi valutazione  

Equità ++
Trasferibilità +
Valutazione +++
Documentazione +++


Home-Start
Titolo originale: Home-Start
Anno di avvio: 1973
Fonte:EPIC
Luogo dove è implementata la pratica: Regno Unito, Paesi Bassi ed estesa ad altri 22 Paesi
Area tematica:Sviluppo precoce del bambino
Target:Bambini (di età 0-18 anni)
Donne
Altri target: Famiglie svantaggiate, minori in età prescolare
Descrizione dell'intervento: Il programma Home Start prevede visite domiciliari da parte di volontari con esperienza nella cura dei bambini (di solito genitori) e ha lo scopo di fornire supporto alle famiglie in difficoltà in cui sono presenti bambini, di cui almeno uno in età prescolare.
Home-Start si rivolge alle famiglie e alle madri che sono sotto stress o che hanno poca esperienza genitoriale o che non dispongono di una rete di supporto sociale. La partecipazione al programma è volontaria e le visite domiciliari si basano sulle esigenze delle famiglie partecipanti.
L’obiettivo è ridurre lo stress dei genitori e supportare le famiglie, in particolare quelle a rischio di abuso e abbandono dei minori, allo scopo di prevenire disfunzioni e crisi in ambito familiare.
Descrizione su come è affrontata la dimensione dell'equità: Home-Start permette di migliorare l'assistenza alle famiglie in situazioni di disagio e fornisce ai minori un contesto di vita sicuro e adeguato
Approccio per ridurre le disuguaglianze:Gruppo vulnerabile
Aspetti da considerare per la trasferibilità: Home-Start è stato implementato nel Regno Unito, nei Paesi Bassi, nella Repubblica Ceca, in Danimarca, in Norvegia e in altri 17 paesi, ma è stato valutato con un impatto positivo statisticamente significativo solo nei Paesi Bassi.
Valutazione di processo: SI
Valutazione di risultato: SI
Efficacia nel ridurre le disuguaglianze: Efficacia dimostrata su gruppo target
Descrizione dei risultati della valutazione: Il programma è stato fondato nel 1973 nel Regno Unito e si è esteso in altri 22 paesi del mondo, tra cui Repubblica Ceca, Danimarca, Norvegia, Ungheria e Paesi Bassi.
Nei Paesi Bassi, l'impatto di Home-Start sulle famiglie è stato per molti anni al centro delle ricerche del professor Jo Hermanns dell'Università di Amsterdam e del suo team. Nel corso degli anni hanno pubblicato un certo numero di articoli peer reviewed e sui loro studi di ricerca. Di particolare interesse sono due studi sull'impatto a lungo termine di Home-Start (vd link). Il primo pubblicato nel 2013 ha esaminato l'impatto di Home-Start sulle caratteristiche dei genitori, il comportamento dei genitori e il comportamento dei bambini a tre anni e mezzo dopo il sostegno Home-Start, mentre il secondo pubblicato nel 2015 ha esaminato l'impatto a 10 anni dopo il sostegno Home-Start. I risultati del 2013 hanno dimostrato che, rispetto a due gruppi di controllo, il gruppo Home-Start ha mostrato maggiori miglioramenti nella genitorialità (più reattività), e anche una diminuzione dei problemi di comportamento dei bambini (meno comportamenti oppositivi, problemi affettivi e ansia). I risultati del 2015 hanno mostrato che i cambiamenti fatti durante l'intervento Home-Start sono stati sostenuti a 10 anni dopo l'intervento. Così, i genitori sono stati in grado di applicare le competenze acquisite durante l'intervento Home-Start alle fasi successive dello sviluppo dei loro figli.
Descrizione e link della documentazione disponibile: Home start (sito web)
http://www.home-start.org.uk/
Home start worldwide (sito web)
http://homestartworldwide.org/
Jo M.A. Hermanns, Jessica J. Asscher, Bonne J.H. Zijlstra, Peter J. Hoffenaar, Maja Dekovič, Long-term changes in parenting and child behavior after the Home-Start family support program, Children and Youth Services Review,Volume 35, Issue 4,2013,Pages 678-684, ISSN 0190-7409, https://doi.org/10.1016/j.childyouth.2013.01.017.
https://www.sciencedirect.com/science/article/abs/pii/S0190740913000467
Jolien V. van Aar, Jessica J. Asscher, Bonne J.H. Zijlstra, Maja Deković, Peter J. Hoffenaar, Changes in parenting and child behavior after the home-start family support program: A 10year follow-up, Children and Youth Services Review, Volume 53, 2015, Pages 166-175, ISSN 0190-7409, https://doi.org/10.1016/j.childyouth.2015.03.029.
https://www.sciencedirect.com/science/article/pii/S0190740915001267
Lingua del materiale di dettaglio: Inglese
Riferimenti: Home-Start Worldwide (progetto) , Professor Jacqueline Barnes (valutazione)
Home-Start Worldwide (progetto), Institute for the Study of Children, Families and Social Issues (valutazione)
info@homestartworldwide.org (progetto), Jacqueline.barnes@bbk.ac.uk (valutazione)
Obiettivi PNP

1.6 Individuare precocemente i fattori di rischio e i segnali di disagio infantile


3.1 Migliorare la conoscenza della percezione dei rischi in ambito domestico nei genitori e nelle categorie a rischio (bambini, donne e anziani)


Parole chiave: infanzia, prevenzione,early childhood development, interventi precoci, genitorialità
Ultimo aggiornamento: 10/05/2022
Stampa scheda
 




Dors Regione Piemonte - Centro di Documentazione per la Promozione della Salute