CARE - Catalogo di Azioni ben descritte Rivolte all'Equità
Descrizione: Scheda non ancora valutata  



Home-Start
Titolo originale: Home-Start
Anno di avvio: 1973
Fonte:EPIC
Luogo dove è implementata la pratica: Regno Unito, Paesi Bassi ed estesa ad altri 22 Paesi
Area tematica:Sviluppo precoce del bambino
Target:Bambini (di età 0-18 anni)
Donne
Altri target: Famiglie svantaggiate, minori in età prescolare
Descrizione dell'intervento: Il programma Home Start prevede visite domiciliari da parte di volontari con esperienza nella cura dei bambini (di solito genitori) e ha lo scopo di fornire supporto alle famiglie in difficoltà in cui sono presenti bambini, di cui almeno uno in età prescolare.
Home-Start si rivolge alle famiglie e alle madri che sono sotto stress o che hanno poca esperienza genitoriale o che non dispongono di una rete di supporto sociale. La partecipazione al programma è volontaria e le visite domiciliari si basano sulle esigenze delle famiglie partecipanti.
L’obiettivo è ridurre lo stress dei genitori e supportare le famiglie, in particolare quelle a rischio di abuso e abbandono dei minori, allo scopo di prevenire disfunzioni e crisi in ambito familiare.
Descrizione su come è affrontata la dimensione dell'equità: Home-Start permette di migliorare l'assistenza alle famiglie in situazioni di disagio e fornisce ai minori un contesto di vita sicuro e adeguato
Approccio per ridurre le disuguaglianze:Gruppo vulnerabile
Valutazione di processo: SI
Valutazione di risultato: SI
Efficacia nel ridurre le disuguaglianze: Efficacia dimostrata su gruppo target
Descrizione dei risultati della valutazione: Il programma è stato fondato nel 1973 nel Regno Unito e si è esteso in altri 22 paesi del mondo, tra cui Repubblica Ceca, Danimarca, Norvegia, Ungheria e Paesi Bassi. In quest'ultimo Paese sono stati condotti degli studi per valutare gli impatti di Home-Start sui nuclei familiari che hanno beneficiato del programma.
In particolare, le indagini di Hermanns et al.(vedi link) hanno rilevato che Home-Start ha aumentato la soddisfazione della vita, diminuito gli stati d'animo depressivi, il comportamento dei bambini con problemi di oppositività, l'iperattività da deficit di attenzione e i problemi affettivi fino a tre anni dopo l'intervento di Home-Start.
Link (informazione online o pubblicazione scientifica): http://www.home-start.org.uk/
http://homestartworldwide.org/
Lingua del materiale di dettaglio: Inglese
Riferimenti: Home-Start Worldwide (progetto) , Professor Jacqueline Barnes (valutazione)
Home-Start Worldwide (progetto), Institute for the Study of Children, Families and Social Issues (valutazione)
info@homestartworldwide.org (progetto), Jacqueline.barnes@bbk.ac.uk (valutazione)
Obiettivi PNP

1.6 Individuare precocemente i fattori di rischio e i segnali di disagio infantile


3.1 Migliorare la conoscenza della percezione dei rischi in ambito domestico nei genitori e nelle categorie a rischio (bambini, donne e anziani)


Parole chiave: infanzia, prevenzione,early childhood development, interventi precoci, genitorialità
Stampa scheda
 




Dors Regione Piemonte - Centro di Documentazione per la Promozione della Salute