Modelli e strumenti

 

Il Teatro Sociale e di Comunità: un teatro che fa bene alle persone

Intervista ad Alessandra Rossi Ghiglione, direttrice del Social Community Theatre Centre | Università degli Studi di Torino e curatrice, con il Prof. Alessandro Pontremoli dell’Università di Torino, della scheda metodologica su Teatro Sociale e di Comunità, un teatro da fare più che da vedere. Facciamo il punto dopo quasi dieci anni di collaborazione tra SCT Centre e DoRS.


PReVaLE Piemonte, il Programma Regionale di Valutazione degli Esiti degli Interventi sanitari della Regione Piemonte

PReVaLE è uno strumento utile alla revisione e programmazione dell’offerta sanitaria con una particolare attenzione a quella ospedaliera. Nasce dalla collaborazione tra le regioni con l’obiettivo di condividere esperienze, buone pratiche, metodologie di lavoro da mettere a sistema per migliorare le capacità nell’offerta dei servizi sanitari.


Marketing sociale: definizione e concetti aggiornati

Dopo anni di continuo sviluppo delle basi teoriche e delle pratiche di marketing sociale, è sorta l’esigenza di raggiungere un consenso su una definizione aggiornata e sui principi e sulle tecniche in grado di esplicitare il valore aggiunto di questa strategia.


WORLD CAFÈ - Quando la competenza deriva dall’esperienza

E' stato pubblicato il report del WORLD CAFE' dedicato al tema dell’inserimento degli 'esperti per esperienza' nei servizi sanitari e nella comunità, a cura del Dipartimento di Prevenzione dell’ASL Città di Torino e Dors.


Il progetto: Mental Health Recovery Star™

La Mental Health Recovery Star™ è uno strumento elaborato da Triangle Consulting nel 2011 su mandato del Mental Health Providers Forum; è il prodotto di una ricerca-azione condotta con la partecipazione di operatori ed utenti di diversi servizi di salute mentale di area londinese utilizzando metodi qualitativi e quantitativi. La sua finalità è quella di supportare l’utente ed il suo operatore di riferimento nella definizione, nel monitoraggio e nella valutazione dei percorsi di cura e riabilitazione basati sui principi delle pratiche orientate alla guaribilità. Il quadro teorico di riferimento della Recovery Star™ fa riferimento alla coproduzione, all’empowerment, alla valorizzazione dell’esperienza vissuta in prima persona dagli utenti dei servizi e al ruolo di facilitazione degli operatori rispetto ad un percorso di cambiamento personale. A differenza di altri strumenti la Recovery Star™ fa proprio un modello di cambiamento che nasce da ricerche sulle esperienze di malattia e di guarigione descritte da più persone soprattutto nei paesi anglosassoni (ma non solo): la “scala del cambiamento” che ne deriva costituisce il motore concettuale dello strumento e offre all’utente e all’operatore indicazioni non solo per la valutazione del punto a cui un percorso individuale è arrivato ma anche un supporto nell’identificare gli interventi più adatti nelle diverse fasi della scala del cambiamento. La Star consente di valutare dieci aree: salute mentale, life-skills, lavoro, dipendenze, responsabilità, reti sociali, relazioni personali, speranza, cura di sé, identità ed autostima.


Data protection impact assessment: di cosa parliamo?

Il GDPR, Regolamento europeo per la protezione dei dati (UE 2016/679) entra nella piena operatività: il sito del Garante italiano è un punto di riferimento essenziale per  chiarire le novità operative più importanti che tutti devono affrontare. Segnaliamo i materiali disponibili riguardo al così detto “DPIA” data protection impact assessment, fondamento della privacy by design e privacy by default.


Sii attiva/o ogni giorno. Materiali per celebrare il #6aprile2018

Per ‘festeggiare’ la Giornata mondiale dell’attività fisica, Dors ha tradotto il poster e i 10 consigli per essere una donna attiva, realizzati dall’Agenzia di Salute Pubblica della Catalogna. L’Asl TO4 offre inoltre una guida pratica alle principali App per auto-monitorare il movimento quotidiano.


Quando i Comuni promuovono l’attività fisica. L’opuscolo

Pubblichiamo, in formato opuscolo, il terzo e ultimo capitolo della guida: Quando i Comuni promuovono l’attività fisica. Agli Amministratori locali, l’opuscolo illustra i passi operativi per aderire alla Carta di Toronto e ai documenti d’indirizzo che ne sono conseguiti.


Linee guida per la pratica e la formazione del sostegno fra pari

Il documento, redatto da "Mental Health Commission of Canada" è composto da due linee guida. La prima parte fornisce una panoramica degli elementi per la pratica di "Peer Support", insieme con i valori guida, i principi pratici, le abilità necessarie in tutti coloro che sono coinvolti in programmi di supporto tra pari. La seconda parte si concentra sulla formazione dei lavoratori e delinea le capacità e le conoscenze da includere nella formazione di coloro che si occupano di "Peer Support".


È on line la guida: Quando i Comuni promuovono l’attività fisica

Questa guida è stata scritta per i decisori, con i decisori, perché aderiscano ai principi e al modello d’azione proposti da La Carta di Toronto per l’attività fisica. Il documento descrive azioni, vantaggi, strategie sperimentate da Comuni che hanno già intrapreso questo percorso.