Repertorio delle storie di infortunio

Il repertorio raccoglie le storie di infortunio scritte dagli operatori dei Servizi di Prevenzione e Sicurezza negli Ambienti di Lavoro delle Aziende Sanitarie del Piemonte e della Lombardia a partire dalle inchieste di infortunio.
Il simbolo indica che le indicazioni per la prevenzione di ogni storia sono state validate dalla comunità di pratica costituita dagli operatori che ne hanno curato la redazione.

Per approfondire:
- Fubini L, Pasqualini O, Gilardi L, Ferro E, Marino M, Santoro S, Tosco E, Bena , A, Coffano ME. La narrazione degli infortuni sul lavoro come base per il miglioramento delle attività preventive Med Lav. 2016 Maggio 26;107(3):178-90
- Gilardi L, Marino M, Fubini L, Pasqualini O, Ferro E, Santoro S, Tosco E, Bena A, Coffano ME. La comunità di pratica come luogo di prevenzione:il valore della conoscenza collettiva nella sicurezza sul lavoro. Med Lav. 2017 Giugno 28;108(3):222-227.

Troppo freddo per lavorare

Luogo: Piemonte

Data: dicembre 2008

Comparto produttivo: cave e miniere

Esito: Lorenzo, un operaio che lavorava presso la cava è deceduto a causa dell’esplosione di un container

Dove è avvenuto: in un’area posta a fianco della zona di estrazione di una cava di pietre ornamentali, ad una distanza di circa 200 metri, in prossimità degli apprestamenti igienico assistenziali predisposti dalla ditta per i dipendenti operanti in cava.

Cosa si stava facendo: Lorenzo e Flavio arrivano presto alla cava, il suolo e gli attrezzi sono ricoperti di neve ghiacciata. Si avvicinano ai due container che fungono da spogliatoio e riparo dalle intemperie e da deposito di materiali. Entrambi i lucchetti sono ghiacciati, come succede da qualche settimana. I due fratelli si servono di alcuni giornali a cui danno fuoco per scongelarli ed entrare nei container.

Descrizione infortunio: Lorenzo avvicina la torcia infuocata al lucchetto che chiude il container adibito a deposito di materiali, il container saturo di gas fuoriuscito da una bombola non ben chiusa esplode provocandone la morte e il ferimento di due operai tra cui Flavio, il fratello.

Come prevenire: per evitare l’infortunio si sarebbero potute adottare alcune semplici soluzioni come avvolgere in uno straccio o in un panno i lucchetti dei containers, alla sera al momento della chiusura, in modo da impedire che si ghiacciassero. Inoltre, occorreva una maggiore cura e attenzione nella chiusura delle bombole del gas e in genere di tutti recipienti contenenti agenti infiammabili/esplosivi, quando vengono riposte o quando si finisce il lavoro per evitare trafilamenti e/o piccole perdite, verificando eventualmente la tenuta con una piccola fiamma.

Tuttavia, la normativa esiste e il suo rispetto avrebbe evitato questo evento; in specifico, lo stoccaggio dei materiali infiammabili o esplosivi deve avvenire in locali idonei. In generale, qualunque locale in cui sia presente un deposito di gas o una caldaietta deve essere fornito di prese d’aria o sistemi di ventilazione per evitare l’accumulo di gas. In ultimo, l’uso di fiamme per sgelare i lucchetti poteva essere evitato con l’utilizzo di idonei spray normalmente in commercio.

Leggi la storia

Torna all'elenco delle storie