DOCUMENTAZIONE
Atti formali


In data 4 dicembre 2019 è stato stipulato il Protocollo d’intesa tra Città Metropolitana di Torino, ARPA Piemonte, ASL TO3,  ASL Città di Torino, Istituto Superiore di Sanità e l’Istituto Zooprofilattico Piemonte, Liguria e Valle d’Aosta per la prosecuzione delle attività del piano di sorveglianza sanitaria e di conoscenza della variazione dello stato di salute della popolazione residente nei pressi dell’impianto di termovalorizzazione di rifiuti di Torino (Programma SPoTT2).


In data 26 giugno 2020 è stato istituito il Comitato Tecnico Scientifico per l’affiancamento ai lavori previsti dalla “Prosecuzione delle attività del piano di sorveglianza sanitaria e di conoscenza della variazione dello stato di salute della popolazione residente nei pressi dell’impianto di termovalorizzazione dei rifiuti di Torino (Programma SPoTT2)” e si sono impegnate le risorse per il suo funzionamento.


In data 8 agosto 2014, la Giunta Provinciale ha deliberato l’approvazione dello schema del Protocollo d’Intesa definitivo relativo all’intero PIANO DI SORVEGLIANZA SANITARIA E DI CONOSCENZA DELLA VARIAZIONE DELLO STATO DI SALUTE DELLA POPOLAZIONE RESIDENTE RELATIVAMENTE ALL’“IMPIANTO DI TERMOVALORIZZAZIONE DEI RIFIUTI DELLA PROVINCIA DI TORINO” PROPOSTO DA TRM S.P.A., fra Provincia di Torino, Agenzia Regionale per la Protezione Ambientale del Piemonte (ARPA), ASL TO3, ASL TO1, e Istituto Superiore della Sanità.


Nella seduta del 14 ottobre 2014, il Comitato Etico del San Luigi Gonzaga di Orbassano ha approvato le modifiche apportate al protocollo delProgramma SPoTT: la scelta di effettuare una fase T1 “snellita” nella sua esecuzione ed una revisione della veste grafica della documentazione SPoTT per  migliorarne la leggibilità e la fruibilità. Nei suoi punti sostanziali, invece, lo studio si conferma identico a quello presentato ed approvato dal Comitato.


Fermo impianto per avvio biomonitoraggio

Con la Determina 30/21041 del 17 maggio, la Giunta Provinciale ha imposto il fermo alle attività del termovalorizzatore dal 3 al 30 giugno "al fine di garantire la piena validità scientifica" della prima fase di biomonitoraggio che è per tanto avvenuta, a impianto spento.


Il 23 aprile 2013, con Delibera della Giunta Provinciale, è stato approvato il  “Protocollo d’ Intesa per la realizzazione di un Piano di sorveglianza sanitaria e di conoscenza della variazione dello stato di salute della popolazione residente relativamente all’ Impianto di termovalorizzazione dei rifiuti della Provincia di Torino”.


SPoTT risponde alla Mozione del Comune di Rivalta (TO)

In data 25 marzo 2013, in seguito ad una Mozione del Consiglio Comunale del 27 febbraio, il Comune di Rivalta ha inviato una richiesta di eventuale estensione del Monitoraggio biologico agli Enti coinvolti nel programma di sorveglianza. 

Il 9 maggio, la coordinatrice del Programma risponde al Sindaco di Rivalta.


Il 29 marzo 2013 anche il Comitato Etico della Asl To2 ha approvato il Programma. Riportiamo il documento integrale.


Pagina successiva >>
Contenuti : 13 - Pag. 1 di 2  1   2