Progetto "Fenice": Demenze a esordio precoce e advocacy
a cura di Marina Penasso

Il progetto si rivolge a persone con diagnosi di demenza a esordio precoce (ovvero ricevuta prima dei 65 anni) e rispettivi partner.

L’attività prevede:

1) Percorso con attività sul territorio. Creazione di due gruppi di supporto emotivo e psicosociale, uno per la persona che ha ricevuto la diagnosi e l’altro per il rispettivo partner-caregiver. L’iniziativa è progettata per aiutare i partecipanti a:

  • Rafforzare un senso di auto-efficacia, autonomia personale e benessere nella vita quotidiana.
  • Aderire a una rete sociale di supporto con la quale affrontare il cambiamento in atto e le decisioni associate alla malattia.
  • Coltivare un atteggiamento resiliente e proattivo che aiuti ad affrontare meglio sfide e opportunità nel lungo periodo.
  • Conservare un ruolo attivo nella propria rete sociale e sensibilizzare la comunità di appartenenza rispetto ai temi legati alla propria realtà.
  • Ridurre il senso di smarrimento e di solitudine.

2) Percorso di supporto psicosociale con attività online.

3) Webinar multidisciplinari.


TAG ARTICOLO