SCHEDA COMPLETA DELL’AGENTE CANCEROGENO

Catrame di carbone, bassa temperatura [   ]

Codice CASNumero EINECSClasse IARCFormula brutaFamiglia chimica
65996-90-9266-025-61Idrocarburi
Sinonimi
Low-temperature coal tars; Tar, coal, low-temp.; Coal oil (sinonimo di: catrame di carbone, bassa temperatura, carbolio);

Classificazione CE (CLP n.1272/2008)

Per visualizzare le informazioni CLP aggiornate relative alla sostanza, consultare direttamente la scheda dell’ ECHA
http:// www.echa.europa.eu/it/web/guest/information-on-chemicals/cl-inventory-database/-/discli/details/115835

Classe della sostanza

CATRAME

Organi Bersaglio

Evidenza sufficienteEvidenza limitata

L'esposizione professionale a catrame di carbon fossile è stata associata al cancro del polmone, della vescica, del rene e del tubo digerente. Diversi studi epidemiologici condotti su lavoratori esposti a fumi di catrame di carbon fossile (addetti alla gassificazione del carbone, alla produzione di coke, alluminio e carburo di calcio) evidenziano eccessi di cancro del polmone. In costruttori e saldatori esposti è stato dimostrato un eccesso di leucemie, di cancro del polmone e del tubo digerente. Il rischio di cancro alla vescica aumenta tra gli addetti alla distillazione del catrame, alla produzione di carburanti e di alluminio. Il rischio di cancro del rene (pelvi renale) aumenta in lavoratori esposti a petrolio, catrame, pece. Studi condotti su costruttori e riparatori di tetti esposti a catrame di carbon fossile hanno evidenziato rischi di cancro in altri organi e tessuti, tra cui la cavità orale, la laringe, l’esofago, lo stomaco e, in aggiunta alla pelle, la vescica, il polmone e leucemia; tuttavia tali lavoratori risultano esposti anche ad altri agenti potenzialmente cancerogene, come ad esempio l’asfalto.

Utilizzi della sostanza

Utilizzato come combustibile nelle fonderie di acciaio, in medicina per il trattamento della psoriasi e delle malattie croniche della pelle, come componente di prodotti farmaceutici, detergenti e cosmetici, come materia prima per ottenere prodotti di distillazione. Presente in formulazioni utilizzate per rivestimenti superficiali (usato spesso come modificante di resine epossidiche).

Elenco lavorazioni associate

Distillazione del legno, dei combustibili fossili e del catrame. 
Industria dei prodotti chimici ottenuti prevalentemente con un processo di distillazione. 
Industria farmaceutica. 
Lavorazione di oli e grassi. 
Lavorazione e trasformazione delle resine sintetiche e dei materiali polimerici termoplastici e termoindurenti. 
Produzione di essenze e profumi senza distillazione. 
Produzione di polimeri sintetici ed artificiali. 
Produzione di tensioattivi. 
Rifusione, getto, finitura di manufatti in ghisa o acciaio. 
Trattamento e lavorazione delle materie prime e produzione della ghisa, dell'acciaio e prime lavorazioni. 
Visualizza dettaglio elenco lavorazioni:
Legenda:
Elenco delle lavorazioni collegate all’agente validate tramite i dati di letteratura
Elenco delle ditte, e dei relativi addetti, in cui può essere presente l’agente

Valori Limite di Soglia

American Conference of Governmental Industrial Hygienists (ACGIH)Altri enti

Vedi TLV della classe di appartenenza

Indici Biologici di Esposizione

non disponibile

Note aggiuntive

La CE attribuisce alla miscela la seguente denominazione: Carbonio[Prodotto di condensazione ottenuto raffreddando, all'incirca a temperatura ambiente, il gas sviluppato nella distillazione distruttiva a bassa temperatura (meno di 700°C) del carbone. Si presenta come un liquido nero vischioso, di densità superiore all'acqua. E' composto principalmente da idrocarburi aromatici a nuclei condensati, composti fenolici, basi azotate aromatiche e loro alchilderivati.] NOTA H La classificazione e l'etichetta di questa sostanza concernono soltanto la o le proprietà pericolose specificate dalla o dalle frasi di rischio, in combinazione con la o le categorie di pericolo indicate. I requisiti di cui all'articolo 6 della presente direttiva relativi ai fabbricanti, ai distributori e agli importatori di questa sostanza si applicano a tutti gli altri aspetti di classificazione ed etichettatura. L'etichetta finale dev'essere conforme ai requisiti della sezione 7 dell'allegato VI della presente direttiva. La presente nota si applica soltanto a talune sostanze derivate dal carbone e dal petrolio e a taluni gruppi di sostanze di cui all'allegato I.

Riferimenti bibliografici

Monografie IARC Vol. 35 (1985) (p. 83); Suppl. 7 (1987); National Library of Medicine -
(TOXNET - Toxicology Data Network).

Ultima modifica :

08/07/2022