SCHEDA COMPLETA DELL’AGENTE CANCEROGENO

Dicromato di sodio diidrato [   ]

Codice CASNumero EINECSClasse IARCFormula brutaFamiglia chimica
7789-12-0vedere noteNa2Cr2O72H2OComposti del cromo
Sinonimi
Sodium dichromate dihydrate; Sodio dicromato diidrato;

Classificazione CE (CLP n.1272/2008)

Per visualizzare le informazioni CLP aggiornate relative alla sostanza, consultare direttamente la scheda dell’ ECHA
http://www.echa.europa.eu/it/web/guest/information-on-chemicals/cl-inventory-database/-/discli/details/129092

Classe della sostanza

CROMO (VI) E COMPOSTI
Regolamento REACH
  • Sostanza inclusa nell'Allegato XIV.
    Data di inclusione: 17 aprile 2013  -  Autorizzazione entro: 21 marzo 2016  -  Data di scadenza: 21 settembre 2017
  • Sostanza soggetta a restrizioni secondo l’ Allegato XVII

Documentazione di supporto prodotta dall'ECHA (European Chemical Agency).

Organi Bersaglio

Evidenza sufficienteEvidenza limitata

La revisione degli ultimi studi, effettuata dalla IARC nel 2011, individua il polmone come organo bersaglio per cui l'evidenza di cancerogenicità è certa e le cavità nasali e i seni paranasali come organi per cui l'evidenza di cancerogenicità è ancora limitata.

Utilizzi della sostanza

Viene utilizzato: nel trattamento delle acque industriali; come agente ossidante nella sintesi di coloranti, prodotti chimici, inchiostri; nelle batterie elettriche; come sbiancante di grassi, oli, resine; nella raffinazione del petrolio; per la sintesi di acido cromico, altri cromati e pigmenti al cromo; come additivo in pitture che inibiscono la corrosione; in trattamenti di superfici metalliche per rimuovere le incrostazioni; nell'elettroincisione del rame; per la sintesi di agenti utilizzati nella concia delle pelli (es. solfato cromico); come inibitore di corrosione per rivestimenti di metalli e sistemi di circolazione di acqua fredda; come intermedio chimico per conservanti del legno e catalizzatori; come componente di fungicidi (conservanti del legno); come elettrolita per celle utilizzata per ottenere clorato di sodio; come colorante per vetro; come mordente; per medicamenti; come alghicida utilizzato nell'industria della birra; come fungicida, insetticida, miticida per il trattamento conservativo del legno e del legname.

Elenco lavorazioni associate

Arrotatura e pulitura di manufatti metallici. 
Conservazione del legname e stagionatura artificiale. 
Conservazione, concia, preparazione, trattamento e rifinitura di pelli e cuoi. 
Costruzione di impianti elettrici. 
Fabbricazione a macchina di vetreria comune e di vetri tecnici e speciali. 
Fabbricazione manuale di vetreria comune e di vetri tecnici e speciali. 
Impianti di potabilizzazione, sterilizzazione e disinquinamento dell'acqua. 
Industria dei prodotti chimici inorganici ed organici. 
Industria farmaceutica. 
Industria petrolchimica. 
Lavorazione di oli e grassi. 
Lavorazione e trasformazione delle resine sintetiche e dei materiali polimerici termoplastici e termoindurenti. 
Prodotti elettrochimici.  
Produzione artistica in vetro. 
Produzione di birra. 
Produzione di coloranti e colori. 
Produzione di inchiostri, gomma arabica, colle, prodotti per tipografie. 
Produzione di pitture e vernici. 
Produzione di prodotti fitosanitari. 
Smaltatura, metallizzazione, trattamenti termici e fisico-chimici di manufatti metallici. 
Visualizza dettaglio elenco lavorazioni:
Legenda:
Elenco delle lavorazioni collegate all’agente validate tramite i dati di letteratura
Elenco delle ditte, e dei relativi addetti, in cui può essere presente l’agente

Valori Limite di Soglia

American Conference of Governmental Industrial Hygienists (ACGIH)Altri enti

Vedi TLV della classe di appartenenza

Indici Biologici di Esposizione

La sostanza non ha uno specifico IBE. Si rimanda alle prescrizioni relative alla classe di appartenenza.

Note aggiuntive

L'agente non è compreso nella lista dei composti del Cromo (VI) a cui è stata attribuita la classe 1 di cancerogenicità dalla IARC. La classificazione CE (CLP n. 1272/2008) si riferisce ai Composti di cromo(VI), esclusi bario cromato e quelli espressamente indicati nell' allegato.

Riferimenti bibliografici

Monografie IARC vol.100 (2011)

Ultima modifica :

14/07/2020