Keyword : STRESS POSTRAUMATICO

Rischio di insorgenza di un disturbo post traumatico da stress, a seguito dell'infezione di Covid-19
Uno studio trasversale del Policlinico universitario Agostino Gemelli di Roma ha rilevato la presenza di un disturbo post traumatico da stress (PTSD) nel 32% di persone "sopravvissute" all'infezione da Covid-19 in forma grave, in linea con la maggior parte dei risultati di ricerche analoghe. Alcune caratteristiche associate sono state identificate come fattori di rischio per lo sviluppo di un PTSD: l'appartenenza al genere femminile, presenza di pregressi problemi psichiatrici, comparsa di uno stato delirante o agitato durante la fase acuta dell'infezione. Inoltre, il gruppo affetto da PTSD (quasi 400 persone che sono state ospedalizzate e seguite dai servizi di salute mentale dopo la dimissione) presentava sintomi clinici di malessere fisico più a lungo rispetto a quanto riferito da altri ex pazienti. 

 


Janiri D, Carfì A, Kotzalidis GD, et al. Posttraumatic Stress Disorder in Patients After Severe COVID-19 Infection. JAMA Psychiatry. 2021;78(5):567–569. doi:10.1001/jamapsychiatry.2021.0109



 


 


Disturbi psicopatologici nei "sopravvissuti" al Covid-19

 


Secondo uno studio dell'Istituto San Raffaele, circa un terzo dei pazienti ricoverati per forme gravi di Covid19, continuano a manifestare sintomi psicopatologici quali depressione, ansia, insonnia, sindrome da stress post-traumatico, tre mesi dopo la dimissione ospedaliera. 



In particolare, i sintomi depressivi sono quelli più persistenti, e la loro gravità è risultata direttamente correlata allo stato infiammatorio sistemico che accompagna le forme gravi di infezione da Covid, nei mesi successivi la guarigione dalla fase acuta. 
La depressione e l'infiammazione, inoltre, sono correlate alla riduzione delle capacità neuro-cognitive (conseguenze tipiche degli stati depressivi), quali attenzione, memoria, coordinamento psicomotorio, fluenza del linguaggio.



Perciò, va monitorata attentamente e curata l'infiammazione, per evitare la persistenza dei fenomeni depressivi; per questi ultimi, inoltre, si raccomanda un'adeguata presa in carico, in modalità accurata e personalizzata, attraverso le terapie psicologiche e farmacologiche che si sono dimostrate efficaci.


 Lo studio, coordinato dal prof. Benedetti (responsabile dell'unità di ricerca in Psichiatria e Psicobiologia Clinica dell'IRCCS San Raffaele), è l'estensione della precedente ricerca, pubblicata ad agosto 2020, che aveva indagato le conseguenze psichiatriche dell'infezione da Covid un mese dopo la dimissione ospedaliera di 226 pazienti, e prevede un ulteriore monitoraggio dei pazienti post dimissione a 6 mesi attraverso dei follow up periodici.


 Mazza Mario Gennaro, Palladini Mariagrazia, Rebecca De Lorenzo, Magnaghi Cristiano, Poletti Sara, Furlan Roberto, Ciceri Fabio, Rovere-Querini Patrizia, Benedetti Francesco, Persistent psychopathology and neurocognitive impairment in COVID-19 survivors: effect of inflammatory biomarkers at three-month follow-up, Brain, Behavior, and Immunity, 2021


Associazione tra stress post-traumatico e sintomi depressivi con la mortalità nelle donne
 

Uno studio di coorte ha indagato se la compresenza di disturbo post traumatico da stress (PTSD) e correlati sintomi depressivi in pazienti donne è associata a un aumento del rischio di mortalità. A tale scopo, sono state "seguite" per 9 anni 51.602 donne affette da entrambe le condizioni, ed è emerso che il rischio di mortalità aumenta di 3.8 volte se confrontato con donne non esposte a traumi e senza sintomi depressivi. Anche un indice di massa corporea ridotto, la condizione di non fumatrice, un'attività motoria costante e lo status di coniugata sono state rilevate come caratteristiche associate a una riduzione del rischio di mortalità. Ne emerge l'utilità di promuovere/rinforzare i comportamenti e stili di vita "sani" per ridurre il rischio di mortalità in questa popolazione.


 Roberts A.L. et al,  Association of Posttraumatic Stress and Depressive Symptoms With Mortality in Women, JAMA Netw Open. December 2020;3(12)